lunedì, dicembre 08, 2008

Il software è bello, se "portable" ancora meglio


Con la diffusione dei supporti di memorizzazione USB, di piccole dimensioni ma ormai di capacità di memorizzazione discretamente grandi, si è contemporaneamente sempre più diffuso il software portatile. In questo a livello tecnologico non c'è nulla di nuovo, ma è interessante l'idea che lo ha generato: La possibilità infatti di avere tutti i programmi che ci servono, (elaboratori di testo, di fogli di calcolo, editor html, gestori di posta, browser per internet, elaboratori di immagini e quant'altro sia possibile), direttamente funzionanti dalla chiavetta USB , senza bisogno di alcuna installazione sul pc è davvero interessante.
Infilo la chiavetta USB in un qualsiasi PC ed ho sotto mano tutti i miei documenti ed anche gli stessi software con cui sono stati creati, già pronti all'uso.
Oggi la grande vetrina di Internet offre tutta una serie di applicaizoni "portable" e solitamente "Open Source", già pronte all'uso. basta scaricarli e decompattarli su una qualsiasi chiavetta per poterli utilizzare.
C'è però un altro aspetto che pochi conoscono la maggior parte dei software open source dotati di un installer è in grado, una volta configurata sul proprio pc di funzionare dirattamente in modo portatile.
Tanto per fare un esempio, il buon caro e vecchio "Emule" funziona benissimo anche dopo la disinstallazione, se abbiamo avuto l'accortezza di fare una copia della cartella del programma sulla nostra chiavetta USB.
Molto spesso si può evitare di sovraccaricare un pc (magari poco performante) riducendo al minimo le installazioni facendo partire tutti i software in questo modo.
Tale soluzuione diventa vantaggiosa anche a fronte della necessità di effettuare dei back up.
Nel mio caso ad esempio utilizzo un disco secndario sul quale, oltre ai dati sono salvati anche gli stessi software. In questo modo se si presenta la necessità di reinstallare, posso tranquillamente procedere alla cancellazione del SO presente, senza la scocciatura di dover ripristinare anche i software.
Ecco un link dove è possibile reperire software "portable" per ogni esigenza... o quasi
http://www.softpedia.com/get/PORTABLE-SOFTWARE

2 commenti:

Lorenzo ha detto...

Grazie Bomber dei tuoi utlissimi
consigli.
un fraterno abbraccio
Lorenzo

Alfa ha detto...

Il guaio è che non ci stupiamo più di queste meraviglie, impensabili fino a pochi anni fa.
Grazie per avercelo ricordato.

PS
Una precisazione: per blog non aggiornati intendo quelli abbandonati da mesi.
E' comprensibile che si abbiano altre cose da fare nella vita oltre che aggiornare un blog e possono esserci stati imprevisti di varia natura.
Il meccanismo del blog roll peraltro pone in coda quelli non aggiornati, rendendoli meno visibili.
Provvedo alla cancellazione solo quando mi pare che il blog sia stato di fatto abbandonato e il blogger non risulta più operativo

Tu non sei certo tra quelli, Bomber.