giovedì, luglio 03, 2008

Testo:Tanto attesa (2008)


Testo di Bomber Daniele Bottoni - Musica di Ivano Conti

Non pretendere che io sia diverso
dalla polvere dei libri in cui mi son perso
Il mio mondo vive ancora nonostante la fatica
nel vedere che ogni volta crolla ciò che ho costruito

una radio accesa grida tutto il giorno
tra un pezzo idiota e un quiz che non ricordo
e nel traffico son solo e faccio a pugni con me stesso
per difender quel che sono da ciò che invece vorrei adesso

stringo forte le mie mani
sento il vento fragile sugli occhi
per scoprire che son salvo solo
quando
tu mi tocchi
e la musica comincia a farsi strada nel mio cuore
tanto attesa e inaspettata...
tanto attesa e inaspettata.


frasi pronunciate senza dire una parola
c’è un racconto da me scritto, ma non vola!
i sorrisi dei miei bimbi che mi chiedono una storia
sono io che ora ti guardo; so che adesso so volare

ma non pretendere che io sia diverso
dalla storia che amo e dal mio essere disperso
sento i passi sul sentiero che attraversa il mio dolore
e sono qui, ci passo in mezzo e alla fine c'è il tuo amore

stringo forte le mie mani
sento il vento fragile sugli occhi
per scoprire che son salvo solo
quando
tu mi tocchi
e la musica comincia a farsi strada nel mio cuore
tanto attesa e inaspettata...
tanto attesa e inaspettata.

Questo brano sarà presentato in anteprima al secondo Rdrock Project al Rosa Antico Club a MIlano il 16 Luglio

6 commenti:

M!KA ha detto...

Non so sono io ad essere particolarmente sensibile in questo periodo della mia vita, ma alcune parola suonano nella mia testa come poesia..
strano pensare esista ancora Musica o Arte di questo tipo... +Grazie per queste belle scoperte che ci consenti di fare! :)

Bomber web Blog ha detto...

Figurati!!! Benvenuta nel mio mondo! Il mio intento è dare spazio nel mio blog a momenti del genere, soprattutto quando nascono da un'amicizia!!

Anonimo ha detto...

Perche non:)

Anonimo ha detto...

leggere l'intero blog, pretty good

Anonimo ha detto...

La ringrazio per Blog intiresny

Anonimo ha detto...

leggere l'intero blog, pretty good